mercoledì 26 giugno 2013

Primi esperimenti di knooking, il tricot all'uncinetto

Comincia tutto con il punto tunisino e con l'idea presa ai tappeti che si realizzano all'uncinetto nella tradizione australiana.
L'attrezzo non è ancora quello giusto, ci vorrebbe un "locker hook", un uncinetto lungo con l'asola all'altra estremità. Per ora mi aggiusto.
La particolarità di questa lavorazione, che vuole utilizzare i punti della maglia servendosi solo dell'uncinetto, consiste nel caricare le maglie sull'uncinetto come nel punto tunisino. Poi però, invece di tornare indietro chiudendo gli occhielli a due a due, si fa passare un filo attraverso tutte le maglie lavorate; togliendo l'uncinetto, si gira il lavoro e si ricomincia con un nuova riga e nuove maglie da caricare. Si sfila il filo di supporto dalla riga terminata e si va avanti così.
Certo mantenere la giusta tensione non è immediato, ma basta prenderci la mano.
Questo è chiamato in America "knooking", un mix di knit (maglia) e hook (uncinetto).

Nessun commento:

Posta un commento