martedì 15 maggio 2012

Di nuovo Penelope: finalmente la maglia baby bottom up!

Per consolarmi, alla fine, ho messo un solo bottone a forma di coccinella.
Sì, perché la famosa maglia in lana e microfibra color crema si è dovuta confrontare con un disfa e rifai non indifferente!
Avevo infatti deciso che non ci dovessero essere cuciture, o almeno di limitarle al minime, per cui ho adottato un modello bottom up, senza contare di non aver più la variabile... quantità di filo.
Insomma, per conservare il disegno ho dovuto lavorare contestualmente dietro e davanti, poi ho finito i due davanti (lavorando già l'unione sui fianchi), ripreso il dietro che continuava in orizzontale con le maniche e... scoperto che il filo non bastava! Dopo aver racimolato tutto quel che potevo avere ancora in giro, perché dal signor Gianfranco sapevo già di non trovarne più, mi sono ridotta a disfare un altro esperimento già avviato. Poi ho accorciato le maniche e alleggerito il motivo, fino a scendere ad un semplice passanastro ripetuto... Forse nocciolini e pop corn "mangiano" davvero troppo!
Ne terrò conto. C'è voluta anche una piccola deroga alla continuità delle maniche, sempre per il problema della quantità di filo, ma direi che alla fine l'esperimento è riuscito e come maglia da sere estive in montagna, calda ma non troppo, il risultato è soddisfacente.
Ecco, a punteggiare il racconto, un po' di foto per vedere il risultato finale.

Nessun commento:

Posta un commento