mercoledì 19 settembre 2012

Ciniglia e forcella: come nascono le nuvole

Sapevo dell'esistenza della forcella, ma a casa mia nessuno la usa. Così, ho raccolto un po' di informazioni e ne ho cercata una in merceria. Le prime prove non sono state semplici, per i filati particolari e l'ampiezza troppo stretta della forcella (finalmente ne è arrivata una più grande!).
Tanto per cominciare, ho ripreso in mano un gomitolone di ciniglia sfumata in toni caldi: l'avevo acquistata tempo fa quasi per sbaglio, poi accantonata perché mi sembrava più adatta i ferri che non ad un faticoso uncinetto numero 10.
Poi è arrivata la forcella. Usando il punto più semplice, una sola maglia bassa nella parte centrale, e unendo due strisce con un po' di lana, miracolosamente di un colore adatto, ne è venuta fuori una sciarpa morbidissima, quasi una nuvola di pelouche.
Ho deciso: mi piace la ciniglia e mi piace lavorata a forcella.

Nessun commento:

Posta un commento