domenica 30 dicembre 2012

Una nuvola contro il freddo


Eccola finita, la sciarpa in mohair sfumata di viola! Soffice e leggera, circa 50 grammi di lana, l'ho lavorata con uncinetto numero 5 e senza stringere troppo i punti. Il disegno a foglie, o diamanti secondo la fantasia, è quello di cui vi avevo già parlato.
Devo dire che il risultato è piuttosto soddisfacente, sia nella lavorazione che nell'aspetto finale, tanto che in un primo tempo volevo tenermela! Invece partirà in destinazione Chiara, per proteggere la sua bella voce, assieme ad una borsa in lana cotta color ottanio, ripreso da alcune sfumature della lana. Non amo particolarmente il verde nell'abbigliamento (bisogna chiamare i colori con il loro nome!), ma l'abbinamento mi pare ci stia. Sentiremo l'interessata. 
Intanto posso cominciare a pensare ad un altro progetto super morbido e leggero, dato che un po' di lana mi è rimasta. 
E poi ci sono altri "en cours" di cui vi devo ancora parlare... La nativadigitale dice che una lana ha "i bottoni", ma sono in realtà lurex e paillettes: non pensate a nulla di kitch, anzi!
Qui sopra, per tornare al tema del post, c'è la sciarpa così come viene: aperta e chiusa. Le due punte sono piuttosto lunghe, ma l'ho pensata sia come accessorio da tutti i giorni, sia per proteggere una scollatura generosa quando si esce da teatro.
Questo è quanto. E per il resto bisogna aspettare ancora qualche giorno.
Sorpresa!

Nessun commento:

Posta un commento